Vedi libri personali pubblicati

“The mission of Mobile Photo Group is to create compelling photographs with a mobile device”

Posted by Danilo Maraschi | recensioni | domenica 21 agosto 2011 17:01

Ne ho parlato nel post precedente.

Faccio subito una premessa. Mi piace molto il progetto.

Dodici fotografi, quasi tutti di città diverse (Melbourne, Amsterdam, Washington, New York City, Parigi….) legati tra loro dalla voglia di raccontare il mondo e i loro passeggeri con uno stile intimo, non invadente, personale.

Questa la loro presentazione:

“About Mobile Photo Group

Established in 2011, Mobile Photo Group is an international collective of mobile photographers dedicated to promoting their work and presenting mobile photography as an important and evolving form of photography.

We are documentarists, street photographers, fashion photographers, portrait photographers, photojournalists, story tellers, writers, poets and artists. But first and foremost, we are photographers.

Mobile Photo Group (MPG) was founded by photographers who set out to capture compelling images, only their mobile devices — it’s 12 founding members include:Misho BaranovicChun Tong ChungJim DarlingSion FullanaBenedicte Guillon,Dominique JostAnton KawasakiOliver LangMorgan MirandaJordi V. PouStar Rush, and Greg Schmigel.

With a unified vision and a dedicated passion, MPG photographers capture their views on the world and share their stories — as seen through their mobile devices — documenting the people, the events, the landscapes, the issues and the photojournalistic opportunities they encounter.

We are Mobile Photo Group — a collective of international mobile photographers joining forces to promote their work and present mobile photography as an evolving form of photography”.

I lavori presenti sono molto belli se considerate che sono fatti con un telefono. Fate un salto nelle gallerie dei singoli autori o spingetevi nei loro account di Flickr, 500px o EyeEm e ditemi che ne pensate.

Nel caso foste interessati, dal 2012 si aprirà la possibilità di inviare i propri lavori al Gruppo per poter essere valutati per un eventuale inserimento nel loro team.

 

 

EyeEm – condivisione immagini

Posted by Danilo Maraschi | considerazioni generali | domenica 21 agosto 2011 16:28

Ne avevo sentito parlare. Ma sono quelle cose che ascolti o leggi mentre pensi ad altro. Così ti sfuggono e non le recuperi più per poi incontrarle di nuovo…

Così, mentre mi imbatto nel sito di un interessante gruppo fotografico composto da autori di paesi diversi (http://www.mobilephotogroup.com/) che pubblicano fotografie esclusivamente prodotte con iPhone ecco che, link dopo link (come le ciliegie!) scopro http://www.eyeem.com/. Certo, può apparire l’ennesima community fotografica (e forse lo è proprio e basta), ma la grafica pulita, il blog alternativo e un certo stile generale mi convince a far mia da subito l’applicazione gratuita per iPhone e conseguente registrazione profilo. Al momento ho solo 3 immagini. Tutte in bianco e nero. Non so quale sia il meccanismo che mi ha diretto in questa impostazione, ma su EyeEm caricherò solo foto monocromatiche fatte con iPhone. Una sorta di regola, di paletto, che mi permette di mantenere un certo ordine delle cose pubblicate.

Chi ha l’applicazione (è presente anche su piattaforma Android), mi venga a cercare: “danilomaraschi”.

E tra voi, chi lo utilizza?

TIME – il blog di fotografia

Posted by Danilo Maraschi | recensioni | domenica 3 aprile 2011 13:38
P59

 

A questo indirizzo http://lightbox.time.com/ l’importante rivista statunitense TIME ha dato la luce ad un bellissimo blog fotografico. Spaziando su temi diversi, TIME, dimostra in questo modo come la comunicazione fotografica sia importante.
Vero è che siamo sul web… e i costi sono decisamente inferiori rispetto ad un medesimo progetto cartaceo che, probabilmente, non supererebbe il numero Zero.
Perché, da sfogliare, vogliamo solo gossip?

PARTO, PARTENZA… QUESTA E’ L’ESSENZA.

Posted by Danilo Maraschi | considerazioni generali | venerdì 31 luglio 2009 17:15

blog_1

Mi chiamo Danilo.

Fotografo lo straordinario del quotidiano e racconto le meraviglie della normalità.

Perché è nelle cose e nelle persone che ci circondano che possiamo constatare quanto marziano è il mondo in cui viviamo.

Non abbiamo bisogno di andare sulla luna o su marte. Chi vuole farlo spera di aprirvi un Hotel a sei, dieci, trenta stelle (lassù non mancano, direi!). Basta alzare la testa, voltarsi di scatto, cambiare tragitto e già ci si ritrova in un pianeta nuovo, diverso. E’ il mondo.

Con immagini e parole lo voglio raccontare. Con tutta la pretenziosità che si possa avere!

Con questo blog inauguro un percorso che per ora è solo un sentiero, una mulattiera. Vediamo se col tempo si trasformerà in una strada battuta con lo spazio adeguato per ospitare amici con cui condividere il viaggio.